Ads

Home - Guide - Guida all'acquisto di un notebook - Ram per notebook

Ram per notebook

Stampa E-mail
sabato 27 maggio 2017

Ram è l'acronimo di Random Access Memory che tradotto vuol dire "memoria ad accesso casuale". Si chiamano così perchè le informazioni vengono scritte e lette su di esse in maniera casuale e non preordinata e, una volta spento il computer, queste vengono rimosse. Le ram per notebook sono le Sodimm cioè "Small Outline Dual In-Line Memory Module". Queste si differenziano dalle Dimm utilizzate nei computer desktop, perchè più piccole e per questo utilizzate in computer di piccole dimensioni fra i quali i notebook.

In genere, quando ci si informa sulle caratteristiche tecniche di un notebook, si va ad annotare la quantità di ram che questo ha installata al suo interno. La quantità di ram può variare, ad oggi, da un minimo di 1 gigabyte, fino a un massimo di 64 gigabyte di ram. Windows XP Service Pack 3 richiede un minimo di 512 megabyte di ram, così come un sistema Vista Capable; ma grazie alle prove effettuate, possiamo dirvi che con Vista, 512 MB di ram si rivelano appena sufficienti, a meno che non si disabilitino alcune delle nuove funzionalità grafiche; invece, per un sistema Vista Premium Ready ci vuole almeno 1 gigabyte di ram. Con Windows 7, Windows 8 e Windows 10 la quantità minima è di 1 GB per i sistemi operativi a 32 bit e di 2 GB per i sistemi operativi a 64 bit. Anche per Ubuntu la quantità minima di ram è di 1 gigabyte, mentre per Xubuntu, una versione più leggera, bastano 512 megabyte di ram. Attualmente, per l'utilizzo di tutti i giorni, 4 gigabyte di ram sono più che sufficienti, ma se si usano particolari programmi, come per esempio, per l'editing di foto e video, per il disegno 3D o, se bisogna far girare giochi che fanno largo uso di ram, o se si naviga su internet con molte finestre e schede aperte, o se si usano più applicazioni contemporanemente, si può sentire l'esigenza di avere una maggiore quantità di ram. 

Oltre la quantità, esiste un altro parametro per la scelta della ram per notebook: la velocità. La velocità di una memoria sodimm può variare, allo stato attuale delle cose e sempre nell'ambito delle ram per notebook di tipo DDR3 (Double data rate), da un valore minimo di 800 MT/s (megatransfer al secondo), a quelli intermedi di 1066, 1333 e 1600 MT/s, fino ad un massimo di 1866 MT/s. Un notebook nuovo, oggi, dovrebbe montare almeno ram per notebook di tipo DDR3, se così non fosse, fate attenzione, potrebbe essere un po' datato. Nel corso del 2016 sono usciti anche i primi notebook con le ultime ram di tipo DDR4-2133, che hanno la caratteristica di consumare ancora meno corrente (1.20 volts) nonostante le prestazioni superiori (2133 MT/s).

La velocità della memoria ram sarebbe bene che corrispondesse alla velocità massima del controller di memoria. Per esempio, se il controller è a 1600 MT/s, sarebbe bene che montasse ram a 1600 MT/s. C'è da dire anche, però, che più è veloce la ram in fatto di MT/s, più sono alti i suoi tempi di latenza. In ogni caso, secondo dati ormai acquisiti, sembra essere meno penalizzante avere delle ram che operino con la stessa velocità del controller di memoria e con tempi di latenza più elevati, che non avere delle memorie con tempi di latenza inferiori, ma che non operino alla stessa velocità del controller di memoria. Ci sono anche ram con tempi di latenza inferiori al normale e quindi più veloci di quelle con tempi di latenza standard, ma difficilmente vengono impiegate di serie sui computer portatili. 

Controller di memoria dual channel:

Le ram per poter funzionare hanno bisogno di un controller di memoria che incanali i dati tra il processore e le ram, appunto. Questo controller può essere integrato nei chipset presenti sulle schede madri o, come avviene più di recente, direttamente nei processori. Nell'anno 2003 si è iniziato a integrare il controller di memoria all'interno dei processori. I primi processori ad integrare il controller di memoria sono stati gli AMD della serie K8 nel 2003. Nello stesso anno si è segnato il passaggio dai controller di memoria a canale singolo (single channel) a quelli a doppio canale (dual channel). Il controller di memoria dual channel consente un incremento di prestazioni doppio rispetto a quello single channel: se la banda passante è di 10,600 GB/s in single channel, con un controller di memoria dual channel la banda sarà doppia, quindi di 21,200 GB/s. Per poter attivare la tecnologia dual channel c'è bisogno di due moduli di ram uguali per dimensioni e caratteristiche (dual channel simmetrico) o diversi per dimensioni (dual channel asimmetrico) e di un processore o un chipset con controller di memoria dual channel. Il dual channel simmetrico è quello che offre le maggiori prestazioni.

Tabella delle ultime ram per notebook, in ordine di prestazioni

 TIPOLOGIA STANDARD
 FREQUENZA TRANSFER RATE
 BANDA  CONSUMO
 DDR4-2400 PC4-19200  1200 MHz
 2400 MT/s
 19,200 GB/s
 1.20 Volts
 DDR4-2133
 PC4-17000  1066 MHz
 2133 MT/s 17,000 GB/s
 1.20 Volts
 
 DDR3-1866 PC3-14900   933 MHz
 1866 MT/s 14,900 GB/s
 1.50 Volts
 DDR3-1600
 PC3-12800   800 MHz
 1600 MT/s 12,800 GB/s
 1.50 Volts
 DDR3-1333 PC3-10600   667 MHz
 1333 MT/s 10,600 GB/s 1.50 Volts
 DDR3-1066 PC3-8500   533 MHz 1066 MT/s   8,533 GB/s
 1.50 Volts
 DDR3-800  PC3-6400   400 MHz
   800 MT/s   6,400 GB/s
 1.50 Volts
 
 DDR3L-1866
 PC3L-14900   933 MHz  1866 MT/s 14,900 GB/s
 1.35 Volts
 DDR3L-1600 PC3L-12800   800 MHz 1600 MT/s 12,800 GB/s 1.35 Volts
 DDR3L-1333 PC3L-10600   667 MHz 1333 MT/s 10,600 GB/s 1.35 Volts
 DDR3L-1066 PC3L-8500   533 MHz 1066 MT/s  8,533 GB/s  1.35 Volts
 DDR3L-800 PC3L-6400   400 MHz   800 MT/s  6,400 GB/s 1.35 Volts
 
 DDR3U-1866
 PC3U-14900    933 MHz
 1866 MT/s 14,900 GB/s
 1.25 Volts
 DDR3U-1600 PC3U-12800    800 MHz 1600 MT/s 12,800 GB/s 1.25 Volts
 DDR3U-1333 PC3U-10600    667 MHz 1333 MT/s 10,600 GB/s 1.25 Volts
 DDR3U-1066 PC3U-8500    533 MHz 1066 MT/s  8,533 GB/s 1.25 Volts
 DDR3U-800 PC3U-6400    400 MHz   800 MT/s  6,400 GB/s 1.25 Volts
 
 LPDDR3-1866
 nd    933 MHz
 1866 MT/s 14,900 GB/s 1,20 Volts
 LPDDR3-1600 nd    800 MHz
 1600 MT/s 12,800 GB/s
 1,20 Volts
 
 DDR2-800 PC2-6400   400 MHz   800 MT/s   6,400 GB/s 1.80 Volts
 DDR2-667 PC2-5300   333 MHz   667 MT/s   5,333 GB/s 1.80 Volts
 DDR2-533 PC2-4200   266 MHz   533 MT/s   4,267 GB/s 1.80 Volts
 DDR2-400 PC2-3200   200 MHz   400 MT/s   3,200 GB/s 1.80 Volts
 
 DDR-400 PC-3200   200 MHz
   400 MT/s   3,200 GB/s
 2.50 Volts
 DDR-333 PC-2700   166 MHz
   333 MT/s   2,633 GB/s
 2.50 Volts
 DDR-266 PC-2100   133 MHz
   266 MT/s   2,133 GB/s
 2.50 Volts


Limite massimo di memoria ram riconosciuta dai sistemi operativi a 32 bit

Oggi è possibile trovare in commercio notebook che abbiano installati al loro interno 4 o più gigabyte di ram. Rendiamo noto che tale quantità non è riconoscibile dai sistemi operativi a 32 bit, che non possono riconoscere più di 3 gigabyte di ram, pertanto, la rimanente quantità di ram rimarrà inutilizzata. Coloro che, invece, hanno installato sul proprio notebook un sistema operativo e un processore a 64 bit, possono sfruttare quantità superiori.

Per tentare di fare riconoscere più di 3 gigabyte di ram ad un sistema operativo a 32-bit, si può agire sul PAE (Physical Address Extension).

Installare il PAE su Windows:

- verificare quanta ram viene riconosciuta dal sistema (cliccare con il pulsante destro del mouse o del touchpad sulla barra delle applicazioni di windows > cliccare su gestione attività > cliccare sulla scheda prestazioni > verificare quanta ram viene riportata sotto la voce "Totale" nel riquadro "Memoria Fisica").

- scaricare e installare l'utility EasyBCD

- cliccare su "Advanced Options"

- spuntare la casella relativa alla voce "Enable PAE" e cliccare su "Apply"

- riavviare il computer se necessario

- verificare quanta ram viene riconosciuta dal sistema (cliccare con il pulsante destro del mouse o del touchpad sulla barra delle applicazioni di windows > cliccare su gestione attività > cliccare sulla scheda prestazioni > verificare quanta ram viene riportata sotto la voce "Totale" nel riquadro "Memoria Fisica").

oppure:

- verificare quanta ram viene riconosciuta dal sistema (cliccare con il pulsante destro del mouse o del touchpad sulla barra delle applicazioni di windows > cliccare su gestione attività > cliccare sulla scheda prestazioni > verificare quanta ram viene riportata sotto la voce "Totale" nel riquadro "Memoria Fisica").

- aprire una finestra DOS (start > esegui > digitare: cmd > premere invio [oppure] start > accessori > prompt dei comandi)

- digitare: BCDedit /set PAE forceenable

- premere invio

- riavviare il computer se necessario

- verificare quanta ram viene riconosciuta dal sistema (cliccare con il pulsante destro del mouse o del touchpad sulla barra delle applicazioni di windows > cliccare su gestione attività > cliccare sulla scheda prestazioni > verificare quanta ram viene riportata sotto la voce "Totale" nel riquadro "Memoria Fisica").

Se la quantità di ram è rimasta invariata, l'operazione effettuata sul PAE non ha avuto successo e non ci sarà modo di far riconoscere tutta la ram se non quello di installare un sistema operativo a 64 bit, cosa che per poter essere fatta, richiede la presenza di un processore a 64 bit nel vostro notebook. Se invece vengono riconosciuti i 4 gb di ram potete ritenervi soddisfatti.

Nel caso in cui l'operazione abbia avuto esito negativo, vi consigliamo di riportare il sistema allo stato originario, perciò:

- togliere la spunta dalla casella relativa alla voce "Enable PAE" se avete utilizzato EasyBCD e cliccare su "Apply"

- riavviare il computer se necessario

oppure: 

- aprire una finestra DOS (start > esegui > digitare: cmd > premere invio [oppure] start > accessori > prompt dei comandi)

- digitare: BCDedit /set PAE forcedisable [oppure] BCDedit /set PAE default

- premere invio

- riavviare il computer se necessario

Installare il PAE su Ubuntu:

Per installare il Kernel PAE su Ubuntu 32-bit, che permetterà di far riconoscere al sistema operativo più di 3 gigabyte di ram, bisogna agire come segue:

1) verificare che il proprio processore supporti il PAE. A tale scopo aprire il terminale con la combinazione di tasti Ctrl+Alt+t e digitare il seguente comando:

grep --color=always -i PAE /proc/cpuinfo

se il processore supporta il PAE troverete, fra le altre, la scritta PAE evidenziata in rosso.

2) Una volta appurato che il processore supporta il PAE, digitare questo comando:

sudo apt-get install linux-generic-pae linux-headers-generic-pae

3) confermare l'operazione quando richiesto.

4) riavviare il computer.

Al riavvio del sistema il Kernel PAE sarà impostato come predefinito nel GRUB di Ubuntu.

 

 

» 10 Commenti
1"Anche gli altri os"
il martedì 14 ottobre 2008 14:26da Penelope Pitstop
Anche gli altri OS a 32 bit soffrono della stessa limitazione a 3 GB non è solo un problema di Vista... è un fatto strutturale dell'architettura a 32 bit.
2"info ram"
il giovedì 24 gennaio 2013 14:10da Giacomo
nel 5° paragrafo accenna al fatto che si possono installare banchi di ram più veloci del bus di sistema solamente con DDR e DDR2 ma non con la3, però non chiarisce il perchè, potrebbe far luce su questa cosa? io ho un hp620 e monto 1x4gb ddr3 1333mhz con CAS LATENCY 9-9-9 e in teoria è la massima velocità supporta dal chip. se io lo sostituissi con un banco ddr3 1600mhz la velocità si alzerebbe ma i tempi la latenza aumenterebbero fino a 11-11-11. in questo caso le prestazioni aumenterebbero o diminuirebbero a causa dei timing più alti? la ringrazio in anticipo e le faccio i complimenti per l'articolo! è il migliore che abbia trovato in rete, complimenti ancora ;)
3Commento
il giovedì 24 gennaio 2013 15:01da Druido
si può fare anche con le DDR3... comunque se il controller è a 1333 la ram anche se 1600 andrà a 1333 ma con tempi di latenza inferiori guadagnando qualche punto in fatto di prestazioni.
4Commento
il lunedì 16 dicembre 2013 18:34da milo
salve,vorrei configurare un notebook direttamente da sony. quanta ram mi consiglia di installare con la seguente configurazione : Intel® CoreTM i7-4500U, 1,8 GHz con 4 MB Smart Cache Schede Grafiche: NVIDIA® GeForce GT 740M 2GB la ringrazio in anticipo e complimenti .
5"quanta ram"
il lunedì 16 dicembre 2013 18:40da Druido
dipende da quello che ci deve fare.. per un utilizzo di base 4 gb di ram bastano, ma se non vuole rischiare di ritrovarsi a corto di ram può metterne anche 8 gb. Se lavora con programmi che fanno largo uso di ram tipo manipolazioni foto e video anche 16 gb o 32 gb se il configuratore lo consente.
6"pae ubuntu"
il venerdì 17 gennaio 2014 13:23da Giorgio
Ciao volevo confermare che la procedura per abilitare il pae su ubuntu ha funzionato ottimo ora mi vede 4gb di ram!
7"differenza"
il giovedì 20 marzo 2014 13:56da daniel
la differenza tra DDR3L e DDR3 è il consumo? grazie in anticipo per la risposta
8"differenza DDR3L DDR3"
il giovedì 20 marzo 2014 14:01da Penelope Pitstop
La differenza sta nel voltaggio le ddr3l funzionano con un voltaggio di 1.35 volts la ddr3 invece vanno con un voltaggio di 1.5 volts, di conseguenza un voltaggio più basso significa minor consumo.
9Commento
il domenica 27 settembre 2015 22:19da ale
Salve , ho un notebook dell latitude e6530 con 1x4gb , vorrei motare, sul secondo slot libero, un baco da 8gb,rispettando latenza e caratteristiche , raggiungendo i 12gb. E\\\' possibile ciò ??? oppure devo comprare un banco per forza da 4gb???
10"ram dell latitude e6530"
il lunedì 28 settembre 2015 14:09da Gianc
qua le specifiche (rimuovi spazi dal link se non funziona): http://www.dell.com/downloads/global/products/latit/dell_latitude_e6530_spec_sheet.pdf dalle specifiche sembra che anche un modulo da 8 gb sia supportato, tuttavia è meglio controllare sul manuale o chiedere all'assistenza dell.
» Scrivi un commento
Email (non sarà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
Captcha Image Regenerate code when it's unreadable
 
< Prec.   Pros. >

Ads

Ads

Feeds