Home - Recensioni - Recensioni notebook Acer - Acer Swift 1 SF114-32-P56T recensione

Acer Swift 1 SF114-32-P56T recensione

giovedì 12 settembre 2019

Recensione dell'Acer Swift 1 SF114-32-P56T, un notebook economico adatto per chi cerca leggerezza, autonomia e una dotazione completa ad un prezzo contenuto.

Scheda tecnica Acer Swift 1 SF114-32-P56T

SCHERMO: IPS Led antiriflesso 14” 16:9 (Full HD 1920x1080).
CHIPSET: nd.
CPU: INTEL Pentium Silver N5000 (1.10 GHz / 2.70 GHz, 4 core / 4 thread, 4 MB CACHE L3).
SCHEDA GRAFICA: INTEL UHD Graphics 605.
HARD DISK: SSD M.2 128 GB SATA 3.0.
RAM: 4 GB DDR4-2400 (saldati e non espandibili)
DRIVE OTTICO: non presente.
AUDIO: altoparlanti stereo.
WEBCAM: webcam HD + 4 microfoni.
RETE: Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 4.2.
INTERFACCE: 1 x USB 2.0, 2 x USB 3.1, 1 x USB 3.1 Type-C (Gen 1), 1 x HDMI, 1 x ingresso microfono / uscita cuffie.
SLOT: SD card reader.
SISTEMA OPERATIVO: Windows 10 Home 64-bit.
PESO: 1,317 Kg il notebook / 0,143 Kg l’alimentatore.
DIMENSIONI: 32,30 cm (Larghezza) x 22,80 cm (Profondità) x 1,50 cm (Altezza).
BATTERIA: polimeri di litio, 3 celle, 4670 mAh.
GARANZIA BASE: 12 o 24 mesi.
ACCESSORI/AMBIENTE: lettore impronte digitali, tastiera retroilluminata, fanless.
PREZZO: Amazon

Materiali e assemblaggio sono di buona qualità.

Lo schermo IPS Full HD è abbastanza fedele nella riproduzione dei colori e presenta solo un leggerissimo backlight bleeding in basso a destra visibile solo al buio e con luminosità al 100%. Nel complesso più che soddisfacente.

La tastiera non delude a parte un minimo di flessione nelle zone più centrali, riscontrabile però solo premendo con una certa forza. Durante la digitazione non ci si accorge di questo particolare. La retroilluminazione o è accesa o è spenta, non ha livelli intermedi e si può attivare o disattivare premendo il tasto F8. 

Per quanto riguarda le porte, la dotazione è piuttosto ricca, basti sapere che ha 3 porte usb-a. Al collegamento risultano tutte un po’ durette ma meglio così che lente.

Il sensore di impronte è abbastanza reattivo ma non infallibile.

Windows in idle e in modalità risparmio batteria segnala un’autonomia di più di 18 ore con la batteria carica al 100%.

Il processore con i suoi 4 core fisici se la cava piuttosto bene. La ram è veloce ma non molta. 4 GB bastano per un utilizzo di base e non essendo espandibile rappresenta un limite in ottica futura. L’SSD pensavo peggio da quanto avevo letto in rete, invece il Kingston se la cava abbastanza bene senza scaldare troppo.

La dissipazione del calore, nonostante l'Acer Swift 1 in questione sia privo di ventole di raffreddamento, sembra buona. Quando scalda lo fa prevalentemente nella zona alta della tastiera, il palm rest rimane sempre abbastanza fresco. Evidentemente il telaio in alluminio riesce ad aiutare a disperdere il calore all'esterno.

Al prezzo di 349 euro non si può pretendere di più, speriamo non ci sia stato un risparmio su circuiti e saldature.

CPU
CPU

Cache
Cache

Scheda madre
Scheda madre

RAM
RAM

GPU
GPU

CPU Bench
CPU Bench

SSD Bench CDM
SSD Bench CDM

SSD Bench HDT
SSD Bench HDT

Cover
Cover

Global
Global

Palm
Palm

Left
Left

Right
Right

Rear
Rear

Front
Front
 

Backlit Keyboard
Backlit Keyboard
 

» 0 Commenti
Nessun commento disponibile.
» Scrivi un commento
Email (non sarà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
Captcha Image Regenerate code when it's unreadable
Ultimo aggiornamento ( martedì 08 ottobre 2019 )