Home - Componenti - Connessioni di rete per notebook

Connessioni di rete per notebook

Per far comunicare due o più notebook fra di loro o per connettersi ad internet si possono utilizzare connessioni via cavo o senza fili. Per le connessioni via cavo c'è bisogno che i nostri computer portatili siano dotati di schede di rete LAN (Local Area Network), mentre per quelle senza fili, di schede di rete WLAN (Wireless Local Area Network), WWAN (Wireless Wide Area Network), Bluetooth o NFC.

Schede di rete LAN per connessioni via cavo:

LAN 10/100 (Fast Ethernet): le schede di rete per connessioni via cavo LAN 10/100 possono raggiungere una velocità massima di trasmissione dei dati di 100 Mbit/s (megabit al secondo).

LAN 10/100/1000 (Gigabit Ethernet): le schede di rete per connessioni via cavo LAN 10/100/1000, invece, raggiungono una velocità massima di trasmissione dei dati di 1000 Mbit/s. 1000 Mbit corrispondono approssimativamente ad un gigabit (1 Gbit) ed infatti queste schede di rete sono dette anche “Gigabit LAN”.

Schede di rete WLAN per connessioni senza fili attualmente più in uso ordinate dalla meno recente all'ultima uscita:

WLAN 802.11g (WiFi 3): le schede di rete per connessioni senza fili di tipo WLAN 802.11g supportano una velocità massima nominale di trasmissione dei dati di 54 Mbit/s e operano su una banda di 2.4 gigahertz.

WLAN 802.11n (WiFi 4): le schede di rete per connessioni senza fili di tipo WLAN 802.11n supportano una velocità massima nominale di trasmissione dei dati di 450 Mbit/s e possono operare su una banda di 2.4 e di 5 gigahertz (dual band).

WLAN 802.11ac (WiFi 5): le schede di rete per connessioni senza fili di tipo WLAN 802.11ac supportano una velocità massima nominale di trasmissione dei dati di 1.3 Gbit/s (Wave 1) o 2.34 e 3.47 Gbit/s (Wave 2) e possono operare su una banda di 2.4 e 5 gigahertz (dual band).

WLAN 802.11ax (WiFi 6): le schede di rete per connessioni senza fili di tipo WLAN 802.11ax possono raggiungere una velocità nominale massima fino a 9.6 Gbit/s e possono operare su una banda a 2.4 o 5 GHz.

Ovviamente, per poter sfruttare la massima velocità di trasmissione dei dati di una scheda di rete c'è bisogno di un router compatibile con il suo standard. Quindi se si ha un router con LAN fast ethernet e un notebook con LAN gigabit ethernet, non si può sfruttare quest'ultima al meglio; allo stesso modo, non si può trarre il massimo da una scheda di rete senza fili 802.11ac presente su un notebook, se si è in possesso di un router compatibile solo con i precedenti standard 802.11n o 802.11g. 

WWAN: i dispositivi WWAN (Wireless Wide Area Network) presenti nei computer portatili consentono di connettersi ad internet ovunque vi sia copertura di una qualche rete di telefonia mobile grazie all'utilizzo di sim card come quelle adottate nei telefoni cellulari o negli smartphone, quindi, un portatile che sia dotato di modulo WWAN, avrà un apposito alloggio per sim card. Lo standard attuale per un modulo WWAN reperibile all'interno di un portatile è il 4G LTE (4th Generation Long Term Evolution), che offre una velocità superiore allo standard precedente chiamato 3G (3th Generation) reperibile nei notebook un po' datati.

Bluetooth: i dispositivi bluetooth servono per lo scambio di dati senza fili e per la condivisione di una connessione ad internet fra un notebook e altri dispositivi di vario genere dotati di tale tecnologia. Attualmente i notebook dovrebbero montare le ultime versioni di Bluetooth, come la 5.0, la 4.2 o la 4.1, che sono rispettivamente sempre più veloci e ancora meno esose di energia rispetto alle versioni precedenti come la 4.0 di cui ce ne sono due tipi: 4.0+HS (HighSpeed) e la 4.0+LE (LowEnergy), la seconda è a basso consumo e raggiunge la stessa velocità della versione 3.0 ma punta molto su una maggiore efficienza dal punto di vista energetico.  

NFC: NFC sta per Near Field Communication ed è una tecnologia che consente, insieme al bluetooth, la trasmissione di dati a corto raggio fra un notebook e altri dispositivi che la adottano. L'NFC permette anche di leggere i chip NFC presenti nei luoghi più disparati, utili a diffondere informazioni di varia natura, nonché di effettuare pagamenti presso strutture abilitate. Tuttavia, in questi ultimi due casi è sicuramente più comodo uno smartphone.

 

» 0 Commenti
Nessun commento disponibile.
» Scrivi un commento
Email (non sarà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
Captcha Image Regenerate code when it's unreadable
Ultimo aggiornamento ( domenica 20 ottobre 2019 )
 
< Prec.