Ads

Home - Recensioni - Recensioni notebook Fujitsu Siemens - Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 recensione

Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 recensione

Stampa E-mail
giovedý 06 dicembre 2007

Recensione Amilo Pi2515 Fujitsu Siemens: il Fujitsu Siemens Pi2515 appartiene alla serie P della linea Amilo. Questo notebook si può trovare ad un prezzo non superiore ai seicento euro. Se siete in cerca di un notebook che possa coprire una vasta gamma di tipologie di utilizzo, senza dover spendere cifre elevate, l' Amilo Pi2515 può rivelarsi una scelta adeguata, a patto di non pretendere tutte le novità del momento.

 
Fujitsu Siemens Amilo Pi2515, scheda tecnica:

CHIPSET: Mobile Intel GM965 Express Chipset (ICH8M).
CPU: Intel Core 2 Duo T5250 (1.5 GHz, 667 MHz FSB, 2MB L2 cache).
RAM: 2GB DDR2 667MHz(2x1GB dual channel).
ITM: non presente
HARD DISK: Fujitsu 160gb 5400rpm SATA.
RETE: WLan Intel PRO/Wireless 3945abg, Lan Ethernet 10/100Mbps, Modem 56K.
SCHERMO: 15.4" 1280 x 800 wxga BrilliantView Technology.
MASTERIZZATORE: Optiarc Dvdrw Super Multi Double Layer.
SCHEDA GRAFICA: Intel Graphic Media Accelerator X3100 128mb condivisi, DirectX 9C.
AUDIO: 2x 1.5watt + microfono.
WEBCAM: non presente.
PESO: 2.8 kg.
INTERFACCE: card reader 4-1(SD/ MS/ MMC/ MSPRO), 3x USB 2.0, Display esterno (VGA), Headphone/speaker/line-out jack con supporto S/PDIF, Microphone-in jack.
SISTEMA OPERATIVO: Windows Vista Home Premium.
ACPI: 2.0 power management.
BATTERIA: 6 celle.
GARANZIA: 1 anno.
PREZZO: 599€

Case, materiali e rifiniture:

Il case del Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 è abbastanza solido e compatto. I colori delle plastiche utilizzate per il case sono i classici silver e nero. I materiali impiegati danno la piacevole impressione di solidità e di spessore, e non è solo un'impressione. Infatti tutto il telaio si dimostra piuttosto resistente ai nostri tentativi di fletterlo, sia nella parte che contiene lo schermo Lcd sia nella parte dove risiedono i componenti e la tastiera. Osservando il notebook, è possibile notare come le uniche fessure presenti, senza considerare naturalmente quella della ventola, siano quelle poste al di sopra degli altoparlanti per consentire la diffusione del suono. Scelta questa che, aggiunta a quella dei materiali, come vedremo, farà salire un po' le temperature. Per ciò che riguarda il design, la sottigliezza e le rifiniture, il notebook non ha grandi pretese, ma nonostante questo, il risultato complessivo può essere soddisfacente, soprattuto quando si cerca un pc dalle caratteristiche proprie dell' Amilo Pi2515.

Fujitsu Siemens Amilo Pi2515
Fujitsu Siemens Amilo Pi2515

Fujitsu Siemens Amilo Pi2515
Fujitsu Siemens Amilo Pi2515

Come nella maggior parte dei notebook in circolazione, anche il Pi2515 presenta i tasti di accesso rapido nella parte in alto a destra, sopra i tasti funzione. In ordine da destra verso sinistra troveremo: il tasto di accensione, il tasto per l'attivazione del silent mode ed il tasto per l'avvio del lettore multimediale predefinito, impostabile a piacimento. Alle estremità della fascia in cui sono inseriti i tasti di avvio rapido ci sono gli altoparlanti, visibili attraverso le fessure che ne lasciano passare il suono. Le spie luminose sono collocate nell'angolo in basso a sinistra; da sinistra verso destra troviamo: la spia di acceso/spento, la spia del wireless, la spia per l'alimentazione da rete elettrica, la spia di attività del disco rigido, la spia del blocco maiuscolo, la spia del blocco numeri e infine la spia del silent mode.

Tasti di avvio rapido
Tasti di avvio rapido

Spie luminose
Spie luminose
 

Tastiera e touchpad:

La tastiera del Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 è abbastanza compatta e solida. I tasti non fanno gioco, come spesso capita in pc di questa fascia di prezzo. La digitazione è veloce e silenziosa, anche se la disposizione di alcuni tasti, come il tasto canc, richiede un po' di abitudine. Il touchpad è leggermente decentrato verso sinistra. La superficie sensibile non è fra le più ampie, ma la capacità ricettiva del movimento è buona. I pulsanti destro e sinistro oppongono un po' di resistenza e producono, al momento della pressione, un rumore che potrebbe risultare fastidioso.

Tastiera e toucpad
Tastiera e touchpad

Interfacce:

Iniziando dal lato anteriore avremo da sinistra verso destra: interrutore per l'attivazione della scheda wireless, ingresso microfono e uscita cuffie con supporto spdif.

Interfacce lato anteriore
Interfacce lato anteriore

Nel lato sinistro troviamo: 2 porte usb 2.0, il masterizzatore dvdrw double layer e la porta RJ11 del modem 56k.

Interfacce lato sinistro
Interfacce lato sinistro

Il lato posteriore è privo di porte e ospita solo la batteria agli ioni di litio e l'attacco per il Kensington Lock.

Interfacce lato posteriore
Interfacce lato posteriore

Sul lato destro sono presenti: la griglia per espellere l'aria calda, l'ingresso per l'alimentatore, una porta vga per attacare un monitor esterno, la porta RJ45 per i cavi di rete, una porta usb 2.0, lo slot express card 34/54 e lo slot per le card SD, MS, MMC e MSPRO.

Interfacce lato destro
Interfacce lato destro

Display:

Il monitor è della tipologia più diffusa, offre una diagonale di 15.4 pollici, una risoluzione massima standard di 1280x800, una velocità di refresh di 60Hz e un pannello di tipo lucido. Il livello di questo tipo di pannelli ha raggiunto una qualità generale più che buona. Il monitor non presenta nessun tipo di disturbo. Anche in questo caso, come abbiamo potuto constatare in altri notebook con pannelli di questo tipo, abbiamo rilevato un'angolo di visuale orizzontale abbastanza ampio, ma non abbiamo potuto affermare la medesima cosa per l'angolo di visuale verticale. Basta infatti spostarsi di poco dal punto di fuoco che le immagini perdono di qualità. E' pur vero, però, che non è consuetudine guardare il monitor dall'alto o dal basso.

Visuale frontale
Visuale frontale

Visuale frontale dal basso
Visuale frontale dal basso

Visuale frontale dall'alto
Visuale frontale dall'alto

Visuale lato sinistro
Visuale lato sinistro

Visuale lato destro
Visuale alto destro

La qualità dell'immagine, come detto, è buona, ma se si dovesse avvertire la necessità di cambiarne alcune impostazioni, sappiate che alcuni parametri di visualizzazione è possibile impostarli a proprio gradimento dal pannello di controllo della scheda grafica Intel Graphic Media Accelerator.

Audio:

L'audio integrato è possibile gestirlo dal pannello di controllo Realtek HD Audio. Attraverso Spdif (Sony Philips Digital Interface) è possibile connettere sistemi fino a 7.1 canali. Gli altoparlanti integrati da 1.5w ciascuno, fanno il lavoro per cui sono stati progettati è cioè riprodurre un suono accettabile, nel caso non si abbiano a disposizione casse esterne. Alla presa del microfono si possono attaccare anche impianti stereo, mentre la line out per le cuffie supporta l'uscita digitale Spidf.

Indice delle prestazioni:

Anche in questo caso, vi riportiamo l'indice delle prestazioni di Windows Vista, così da togliere questa piccola curiosità a quanti non hanno altro parametro di paragone.

Indice prestazioni
Indice prestazioni

Scheda madre:

Cpu-Z ci indica che il modello della scheda madre del Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 è l'F43 e che il chipset che gestisce il tutto è il GM965 prodotto da Intel, sigla che identifica la presenza della scheda video integrata. Il southbridge è l'ICH8-ME.

Mainboard Fujitsu Siemens Amilo Pi2515
Mainboard Fujitsu Siemens Amilo Pi2515

Processore:

Ecco gli estratti da Cpu-Z per conoscere un po' più a fondo il Pi2515 Amilo.

Cpu Fujitsu Siemens Amilo Pi2515
Cpu Fujitsu Siemens Amilo Pi2515

Il processore T5250 con frequenza operativa di 1.5ghz dell' Amilo Pi2515, appartiene alla categoria di processori Intel Mobile Core 2 Duo, nome in codice Merom. Il socket compatibile col processore è il socket P (478). La tecnologia di costruzione è a 65nm. Il Core Voltage Identification Definition è di 1.250v. Le tecnologie supportate sono: mmx, sse, sse2, sse3, ssse3, em64t. Come vediamo il core speed, cioè la frequenza operativa massima è di 1.5ghz circa. Infatti se moltiplichiamo il valore riportato alla voce bus speed, e cioè 166mhz per il valore riportato alla voce Multiplier (moltiplicatore) otterremo proprio 1.5ghz circa. ll front side bus (FSB) del processore è di 667mhz. La cache del T5250 è di 128kb di tipo L1 e 2mb di tipo L2. Nell 'immagine successiva troverete maggiori dettagli per quanto riguarda la memoria cache.

Cache del processore
Cache del processore

La gestione del risparmio energetico sul Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 nelle nostre mani, è affidata alle funzionalità di Windows. Avviando il programma in questione, possiamo impostare tre tipi di funzionamento: bilanciato, risparmio di energia, prestazioni elevate. Impostando su prestazioni elevate avremo il processore sempre al massimo cioè a 1.5ghz, come indicato nella prima schermata di Cpu-Z relativa alla cpu. Ora impostiamo su risparmio di energia.

Risparmio di energia
Risparmio di energia

Ecco cosa succede:

VelocitÓ processore per il massimo risparmio energetico
VelocitÓ del processore per il massimo risparmio energetico

Appena si attiva la modalità di risparmio energetico, innanzitutto viene diminuita la luminosità dello schermo. Ma torniamo al comportamento del processore: il moltiplicatore, come si può notare dall'immagine subito sopra, si abbassa da x9.0 a x6.0. 166 moltiplicato 6 fanno 996. Infatti la voce Core Speed ,che indica la frequenza operativa , riporta 997.5. Pertanto al minimo il processore va a circa 1ghz. Con la velocità del processore, si abbassa anche il voltaggio. Da notare, che una volta impostato il parametro di gestione del risparmio energetico al minimo, la velocità del processore sarà permanentemente al minimo, anche se ci fossero operazioni in corso. Non c'è, cioè, una utility che gestisce la velocità del processore in maniera, diciamo così, modulare o adattiva a seconda del tipo di utilizzo o meglio del carico di lavoro rilevato. Tuttavia, seguendo il percorso, pannello di controllo>pc portatile>opzioni risparmio energia>modifica impostazioni combinazione>cambia impostazioni avanzate risparmio energia, abbiamo la possibilità di settare tutti i parametri possibili per ottenere il massimo risparmio energetico.

Ram:

L' Amilo Pi2515 è dotato di 2gb di ram, di tipo DDR2 a 667mhz. Il quantitativo è suddiviso in due moduli da 1gb sui due slot disponibili, in modo da poter sfruttare il dual channel. La frequenza operativa delle ram risulta di 333mhz circa, come già detto in altri articoli, il valore va moltiplicato per due perchè le ram sono double data rate, così facendo, otterremo il valore nominale giusto per la frequenza che queste ram supportano, e cioè 667mhz. Il rapporto fra FSB a 667mhz e le ram a 333 e di 1 a 2. Il 333 nel 667 ci sta due volte, infatti. I tempi di latenza delle ram sono: 5.5.5.15.

Memoria ram Fujitsu Siemens Amilo Pi2515
Memoria ram Fujitsu Siemens Amilo Pi2515

Le ram risultano essere state prodotte dalla Hyundai Electronics. La schermata successiva riporta i tempi di latenza delle ram, se queste operassero a frequenza inferiore a quella massima. Gli appassionati di overclock conoscono l'importanza di queste informazioni.

Serial presence detect ram Fujitsu Siemens Amilo Pi2515
Serial presence detect ram Fujitsu Siemens Amilo Pi2515

Hard Disk:

L'hard disk installato nel Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 è prodotto, come era probabile che fosse, da Fujitsu. Il modello è il Fujitsu MHW2160BH. Le caratteristiche sono: 160gb, serial ata, 5400rpm. Il disco risulta essere anche se di pochissimo, meno performante del diretto rivale Hitachi con pari caratteristiche. Ecco come sono di fabbrica le partizioni del disco rigido:

Partizioni del disco rigido Amilo Pi2515
Partizioni del disco rigido Amilo Pi2515

Scheda video:

Il Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 monta l'ultimo modello di scheda video Intel integrata nel chipset e con memoria condivisa: la Intel X3100. La X3100 ha 128mb di memoria video di sistema e 230mb di memoria di sistema condivisa, per un totale di 358mb di memoria disponibile per la grafica. Questa scheda supporta le DirectX 9C ed è la scheda da scegliere, per ora, fra quelle integrate e con memoria condivisa.

ProprietÓ della scheda grafica
ProprietÓ della scheda grafica

Attraverso il pannello di controllo della scheda video Intel X3100 è possibile impostare alcune opzioni di visualizzazione.

Pannello di controllo scheda grafica Intel X3100
Pannello di controllo scheda grafica Intel X3100

La scheda non offre molto a livello di prestazioni 3D, perciò non aspettatevi di poter giocare a giochi pesanti come Half Life, Doom3 o simili. Nei giochi in cui i poligoni da gestire sono pochi, come Age Of Empire e Heroes, la X3100 consente una qualità e velocità di gioco più che accettabili. A parte l'elaborazione grafica di animazioni 3D pesanti, la scheda video in questione svolge senza problemi tutte le altre operazioni più comuni. La Intel X3100, insomma, ci sembra una scelta adeguata all'impostazione del notebook votata al contenimento del prezzo e dei consumi, ma con un occhio aperto sulla qualità dei componenti.

Masterizzatore:

Il lettore e masterizzatore ottico è un Optiarc DVD RW AD-7540A con supporto alla tecnologia Dual Layer.

Dettagli masterizzatore
Dettagli masterizzatore

Connettività:

Il Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 è dotato della scheda Intel Pro Wireless 3945ABG, attivabile mediante l'interruttore posto sul lato frontale del notebook; oltre il wireless c'è una scheda di rete 10/100 e il modem fax Motorola 56k v.92.

Benchmarks con Pc Wizard 2008:

Benchmark Fujitsu Siemens Amilo Pi2515
Benchmark Fujitsu Siemens Amilo Pi2515

Per avere dei parametri di riferimento, qui potete trovare i benchmarks di un'altra configurazione hardware.

Raffreddamento e rumore:

Dall'immagine che segue si può notare il sistema di raffreddamento dell' Amilo Pi2515. I componenti hardware del Pi2515 sono fra i meno difficili da gestire sotto il profilo del surriscaldamento. Infatti, possiamo vedere una singola heat pipe, quel tubicino in rame, che parte dal chip grafico, passa sul processore e finisce in una griglia, anche questa, di rame; con hardware più potente le heat pipe sono in genere due. Il calore, condotto dall'heat pipe nella griglia, viene poi espulso dalla ventolina per l'estrazione dell'aria calda. La ventolina poteva essere un po' più grande, ma tutto sommato fa il suo dovere ed è molto silenziosa ai bassi regimi.

Sistema di dissipazione e disposizione componenti
Sistema di dissipazione e disposizione componenti

L'immagine sopra ci mostra anche la disposizione dei componenti: a destra del processore c'è il chip grafico. Sotto il chip grafico, la ram. Sotto la ram, l'hard disk. A sinistra dell'hard disk ci sono la scheda wireless e la batteria. La scelta di nascondere sotto la scocca anche l'hard disk, potrebbe risultare poco comoda. Nel caso di sostituzione dell'hard disk, infatti, si dovrà smontare il pannello in plastica, e ci sono molte viti da svitare. Ma anche questa non è un'operazione di tutti i giorni.

Vi riportiamo ora le temperature del Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 durante un utilizzo di base (riproduzione mp3, videoscrittura, navigazione web):

Temperature Utilizzo Base
Temperature Utilizzo Base

La ventolina sotto il telaio gira sempre, ma in maniera molto silenziosa. Se attiviamo il Silent Mode, che abbassa velocità del processore e della scheda grafica, si ferma del tutto, almeno sino a quando non aumenta la temperatura. Se avete la fortuna di lavorare o avere la vostra postazione in un ambiente insonorizzato, sappiate che in questo caso potrete percepire un sibilo che alla lunga potrebbe rivelarsi fastidioso, ma in condizioni anche di silenziosità elevata, questo non succede. L'immagine qui sopra, ci mostra come le temperature dei componenti non siano proprio bassissime. Questo è dovuto al fatto che questo Amilo Pi2515 ha una scocca molto solida, che riduce, si, il rumore emesso dal notebook, ma aumenta la temperatura interna. Infatti non vi sono griglie, come già accennato all'inizio della recensione, oltre quella di espulsione e quelle degli altoparlanti. In ogni caso, le parti hardware che più generano calore, come la cpu e la scheda video, non sono così potenti da necessitare un sistema di dissipazione più elaborato.

Autonomia:

La carica del Fujitsu Siemens Amilo Pi2515 che abbiamo avuto in prova, durante un'utilizzo di base e impostato per il massimo risparmio energetico è durata tre ore e dieci minuti circa. Un ottimo risultato. Impostato invece per massime prestazioni è durato poco più di due ore.

Conclusioni:

Con questo Amilo Pi2515, Fujitsu Siemens ci propone un notebook adatto a tutti gli utenti che non hanno intenzione di spendere cifre elevate, ma che intendono acquistare un computer solido, efficente, con elementi di qualità e dalla buona autonomia di esercizio. La dotazione di accessori è piuttosto povera, infatti, mancano una porta firewire, il bluetooth, la lan gigabit ethernet, il wireless con supporto alla tecnologia Draft-N, la webcam e altre piccole cose, che però, se ci fossero state, avrebbero fatto salire il prezzo. 

 PRO CONTRO
 AUTONOMIA DI ESERCIZIO*
 PRESTAZIONI 3D
 BASSA RUMOROSITA'
 DOTAZIONE ESSENZIALE
 SOLIDITA' COSTRUTTIVA
 SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO MIGLIORABILE
 RAPPORTO QUALITA'/PREZZO ANGOLO VISUALE VERTICALE

* Se impostato per il massimo risparmio energetico.

» 0 Commenti
Nessun commento disponibile.
» Scrivi un commento
Email (non sarÓ pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
Captcha Image Regenerate code when it's unreadable
 
< Prec.

Ads

Ads