Ads

Home - Recensioni - Recensioni notebook Asus - Asus X542UA-GQ266T, 15.6, i5-8250U, UHD 620

Asus X542UA-GQ266T, 15.6, i5-8250U, UHD 620

Stampa E-mail
mercoledì 06 dicembre 2017

L’Asus X542UA-GQ266T è un portatile con schermo HD da 15.6 pollici, processore Intel Core i5-8250U, scheda grafica Intel HD Graphics UHD 620, disco rigido da 500 GB, 4 GB di ram e masterizzatore dvd.

Asus VivoBook 15 X542UA-GQ266T
Asus VivoBook 15 X542UA-GQ266T

Scheda tecnica Asus VivoBook 15 X542UA-GQ266T

SCHERMO: Led antiriflesso 15.6” 16:9 (HD 1366x768).
CHIPSET: nd.
CPU: Intel Core i5-8250U (1.60 / 3.40 GHz, 4 core, 6 MB CACHE L3).
SCHEDA GRAFICA: INTEL UHD Graphics 620 memoria condivisa.
HARD DISK: 500 GB SATA 5400 rpm.
RAM: 4 GB DDR4-2400.
DRIVE OTTICO: masterizzatore dvd dual layer.
AUDIO: altoparlanti stereo e microfono integrati.
WEBCAM: webcam 0.5 megapixel.
RETE: LAN 10/100/1000, WiFi 802.11ac, Bluetooth 4.1.
INTERFACCE: 1 x USB 2.0, 2 x USB 3.0, 1 x USB 3.1 Type-C Gen 1, 1 x VGA, 1 x HDMI, 1 x LAN RJ-45, 1 x ingresso microfono / uscita cuffie.
SLOT: 1 x SD.
SISTEMA OPERATIVO: Windows 10 Home 64-bit.
PESO: 2,15 Kg.
DIMENSIONI: 38,00 cm (Larghezza) x 25,10 cm (Profondità) x 2,32 cm (Altezza).
BATTERIA: polimeri di litio 2 celle 38 Wh.
GARANZIA BASE: 12 o 24 mesi, Zero Bright Dot 30 giorni.
ACCESSORI/AMBIENTE: nd.
PREZZO: confronta prezzi Asus X542UA-GQ266T

L’Asus X542UA-GQ266T è un notebook dal buon rapporto dotazione/prezzo indicato per lo studio, il lavoro e lo svago, e caratterizzato dall’adozione di uno degli ultimi processori per notebook Intel Core i5 di ottava generazione, conosciuti anche con il nome di Kaby Lake R, cioè Kaby Lake Refresh, in quanto sono un’evoluzione della precedente generazione Kaby Lake.

In particolare si tratta del processore Intel Core i5-8250U. Le novità principali di questo nuovo processore sono quella di essere composto da 4 core con 8 thread, quella di avere 6 megabyte di cache di terzo livello e quella di integrare un controller di memoria DDR4-2400, caratteristiche solitamente appartenenti solo ai processori Intel Core i7 della più potente serie HQ con TDP da 45 watt e non agli Intel Core i5 a basso consumo della serie U con TDP da 15 watt che, fino alla presentazione dei processori Intel Core i5 di ottava generazione, avevano 2 core con 4 thread, 3 megabyte di cache L3 e controller di memoria DDR4-2133. Per raggiungere lo scopo di creare un processore con 4 core e 8 thread in un TDP da soli 15 watt, è stata abbassata la frequenza operativa di base, che in questo processore è di 1.60 gigahertz, mentre, nel processore della precedente generazione direttamente paragonabile a questo, cioè l’Intel Core i5-7200U, era di 2.50 gigahertz. D’altro canto, però, è stata incrementata la frequenza operativa massima che, se prima arrivava a 3.10 gigahertz, ora arriva a 3.40 gigahertz. Il risultato finale di tutti questi cambiamenti è che l’i5-8250U offre prestazioni superiori rispetto all’i5-7200U, raggiungibili soprattutto quando questo deve compiere operazioni in multitask e in multithread.

Anche il chip grafico integrato nel processore, cui questo notebook fa affidamento per la gestione dei compiti grafici, è stato rinnovato, ma soprattutto nel nome: ora si chiama Intel UHD Graphics 620, anziché Intel HD Graphics 620. La U presente nel nuovo nome sta per Ultra e sottolinea il supporto alla riproduzione di contenuti anche con risoluzione Ultra HD. Per il resto, il nuovo chip grafico presenta come novità principale un incremento della frequenza di clock del core grafico massima di 100 megahertz.

Grazie al controller di memoria di tipo DDR4-2400 integrato nel nuovo processore, si avrà anche una ram più veloce rispetto al modello precedente (X542UA-GQ070T) quindi, se non c’è molta differenza di prezzo, conviene prendere l’X542UA-GQ266T, in virtù delle prestazioni superiori apportate dalle novità sin qui esposte e della maggior durata, in termini di supporto a software sempre più pesanti, che l’hardware più recente e più veloce garantisce nel tempo. Ovviamente, se si è già in possesso di un notebook con i5-7200U, HD 620 e ram DDR4-2133, non c’è bisogno di passare al nuovo modello, perché la configurazione è tuttora valida, quindi il consiglio vale solo se vi trovate a dover scegliere per un acquisto nuovo di zecca. Se, invece, siete fra quelli che acquistano prodotti meno nuovi perché maggiormente testati, piuttosto che prendere quelli più nuovi di cui non ci sono ancora dei test che escludano eventuali problemi di giovinezza, allora potreste preferire l'Asus X542UA-GQ070T.

Sempre a proposito di ram, ricordiamo che i 4 gigabyte presenti di serie sono espandibili grazie alla presenza di un altro slot libero, quindi in caso di necessità di una maggiore quantità di ram si potrà eventualmente aggiungere un altro modulo in un secondo momento.

Per quanto riguarda lo storage, il disco meccanico presente in questo portatile rappresenta un po’ un limite per la reattività, per la fluidità d’uso e per la velocità del caricamento del sistema e delle applicazioni, tutte prerogative attribuibili ai portatili dotati di SSD, ma c’è ancora chi preferisce questo tipo di dischi per il miglior rapporto fra costo e capienza e per la capacità di tenere conservati i dati per un tempo più lungo. Infatti gli SSD, memorizzando i dati come carica elettrica nelle celle, e dato che la carica elettrica diminuisce nel tempo, sono soggetti a una perdita di dati più rapida di quanto avvenga negli HDD che, invece, per memorizzare i dati cambiano la polarità di un dominio magnetico, operazione che fa degradare più lentamente i dati. Se siete dunque fra questi non avrete modo di pentirvi dell’acquisto. I più smanettoni e desiderosi di prestazioni potranno comunque sostituire il disco rigido magnetico con un drive a stato solido e magari, per tenere più a lungo i propri dati, usare il disco originale come unità di archiviazione esterna mettendolo in un box esterno. 

Questo notebook è anche dotato di un masterizzatore dvd, dispositivo sempre meno presente nei portatili di oggi e in quelli che verranno, un po’ per la tendenza che vuole portatili sempre più sottili e leggeri, un po’ perché soppiantato dall’uso di memorie esterne usb per l’archiviazione, ma in un notebook come questo un po' più votato ad un uso in casa o in ufficio, che ad un uso in mobilità, per via delle dimensioni e del peso non troppo contenuti, può tornare utile per creare un CD con i propri brani musicali da sentire in auto o un DVD con i propri video preferiti da vedere sul player di casa senza dover ricorrere a un masterizzatore esterno.

A completare la dotazione dell’Asus X542UA-GQ266T ci sono una webcam VGA con microfono, un sistema audio stereo, connessioni di rete attuali e veloci e un buon numero e una buona varietà di interfacce.

La batteria, all’interno della scocca in policarbonato, non ha una capacità elevatissima, quindi in termini di autonomia non c’è da aspettarsi molto ma, grazie all’hardware a basso consumo, neanche poco.

» 0 Commenti
Nessun commento disponibile.
» Scrivi un commento
Email (non sarà pubblicata)
Nome
Titolo
Commento
 caratteri rimanenti
Captcha Image Regenerate code when it's unreadable
 
Pros. >

Ads

Ads